Tomino: formaggio di dimensioni ridotte ottenuto da latte vaccino ma anche con aggiunte di latte ovicaprino; è prodotto in diverse zone del Piemonte, con diffusione più accentuata in pianura. Si consuma fresco al naturale oppure condito con salse tradizionali come il Bagnèt Verd o il Bagnèt Ross, con olio e peperoncino e/o prezzemolo e aglio (toumin eletric) e altro ancora. Seppur non contemplati nelle mense patrizie delle corti europee, poiché il formaggio era considerato un alimento povero, i tomini erano molto apprezzati dai membri di casa Savoia. Sembra, infatti, che tal Giovanni Battista Scaravatti fosse il casaro di fiducia della corte Sabauda sul finire del XVIII secolo. Egli, infatti, doveva fornire al Re ed a nessun altro i suoi preziosi tomini. Tra i più famosi tomini presenti oggi in commercio, si ricordano quelli di Talucco (Torino), di Sordevolo (Biella), di Melle (Cuneo) – vedi Toumin del Mel, di Bosconero (Torino) e, più in generale, del Canavese.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments