Prodotti Sottovetro: qualsiasi alimento posto in vendita in appositi recipienti di vetro con aggiunta di sostanze naturali atte a prolungarne il periodo di conservazione. Un possibile criterio di classificazione dei P. S. si basa sulle modalità di conservazione in relazione alle sostanze naturali utilizzate. Possono essere utilizzati liquidi di governo, sia per prodotti orticoli, quali i Peperoni di Carmagnola (PAT), le Cipolline di Ivrea (PAT) o il Carciofo della Val Tiglione, sia per varietà di frutta, come la Pera Madernassa Cuneese (PAT), l’Albicocca Tonda di Costigliole (PAT) o le Pesche di Volpedo (PAT). Possono essere utilizzati, inoltre, alcol etilico e bevande spiritose, come avviene per la Ciliegia di Rivarone (PAT) varietà “Durone di Rivarone”; olio di oliva e olio di semi, nel caso dei Funghi delle Vallate Piemontesi; miele, come accade per i Marroni della Valle di Susa (PAT); o cloruro sodico, nel caso di prodotti quali acciughe e capperi. Vi sono, poi, altre tipologie di P. S.: le confetture (ad esempio, quella di Piccoli Frutti delle Valli Cuneesi – PAT), le mostarde (Mostarda d’Uva e Mostarda di Mele), i succhi di frutta o le conserve di pomodoro.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments