Polentine: nome che, con alcune varianti e/o specificazioni, rientra nella denominazione di una serie di preparazioni dolciarie che ricordano, seppur il loro impasto sia arricchito da altri ingredienti, il Pan di Spagna. In Piemonte, sono preparate diverse varianti di questo dolce che si differenziano essenzialmente per nome, composizione e dimensioni.

La Polenta Dolce Biellese (PAT) è una torta che presenta una superficie dal colore dorato tendente al paglierino. Essa è preparata nel Biellese e, con denominazione ed ingredienti leggermente differenti, anche in altre zone del Piemonte. E’ composta principalmente da farina di mais, farina di frumento, uova, zucchero, uvetta, sciroppo di limone, polveri lievitanti, amido di mais ed aromi. Si differenzia dalla Polentina Astigiana alle Mandorle (PAT) soprattutto per la presenza di farina di mais e per l’assenza di mandorle e di maraschino. Ad Ivrea (Torino), ad esempio, è proposta la Polenta di Ivrea mentre in altre zone del Piemonte, è commercializzata, con il nome di Polentina Dolce, una variante di piccole dimensioni di questo dolce. La Polentina Astigiana alle Mandorle, ideata nel 1928 da un noto artigiano pasticcere di Asti e ancora oggi commercializzata in quella zona, è una torta morbida, solitamente di piccole dimensioni, composta da farina di frumento, zucchero, uova, burro mandorle, uvetta e maraschino. Si differenzia dalla Polenta Dolce Biellese soprattutto per l’assenza di farina di mais e la presenza di mandorle e di maraschino.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments