Microfiltrazione del Latte: tecnica di filtrazione condotta su elementi filtranti esenti da cessioni ed aventi pori con luce media da 1,4 a 2 micron con applicazione di pressione transmembranarie comprese tra 1 e 1,2 bar (D. M. 17 giugno 2002). Nella lavorazione del latte, tale trattamento è applicato su membrane ceramiche con diametro dei pori di 1,4 µm che permette, da un lato, il passaggio di acqua, sali minerali, zuccheri e caseine e, dall’altro, lo sbarramento parziale della flora batterica; per evitare l’intasamento dei filtri ad opera dei globuli di grasso il processo viene eseguito su latte scremato. Questa tecnica, pur non eliminando la totalità dei batteri presenti nel latte, ha un’efficacia superiore rispetto a quella dei processi di pastorizzazione.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments