Kruschli (PAT): sottili frittelle simili a nastri di forma quadrata o rettangolare, con i bordi frastagliati e la parte interna incisa 2-3 volte. Hanno un sapore delicato ed aromatico e presentano una superficie dal colore dorato-pallido, cosparsa di zucchero. Ricordano dolci di Carnevale quali le “chiacchiere” e le Busìe (bugie), ma, a differenza di queste sono preparati anche in altre occasioni festive invernali. Sono preparate in Valle Formazza (Verbano Cusio Ossola) e, con nomi diversi, anche in altre zone del Piemonte. I K. sono composti da farina di frumento, burro, uova, zucchero, latte, Grappa, succo di limone, sale e, eventualmente, panna montata. I K. sono un dolce caratteristico del patrimonio gastronomico dei Walser, antico popolo germanico insediatosi in Valle Formazza all’inizio del XIII secolo. In particolari occasioni di festa, è consuetudine di alcune famiglie Walser riunirsi allo scopo di preparare grandi quantità di Brotjê e di K. da consumarsi, poi, con

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments