Dragées: piccole “anime” (quali, ad esempio chicchi di caffè, nocciole intere, tranci di frutta candita o mandorle) ricoperte di zucchero o di cioccolato mediante il procedimento di bassinatura. Si dice che alla corte piemontese ci fosse l’usanza di regalare nei pranzi nuziali ed in quelli battesimali un dragéoir (scatola per confetti) pieno di D.: è il ruolo oggi assolto dai confetti.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments