Budello: involucro naturale degli insaccati ottenuto specificamente da sezioni di intestino degli animali da macello. In Italia, le budella prendono differenti denominazioni a seconda del tratto intestinale interessato. A tale proposito si distinguono: il “Budello Torto”, che corrisponde all’intestino tenue; è così definito poiché, una volta riempito con l’impasto, si curva spontaneamente; il “Budello Dritto”, rappresentato dal tratto intestinale del colon, si mantiene invece diritto dopo l’introduzione dell’impasto; in particolare, il “Budello Dritto Equino” prende il nome di “Bindone”, quello suino si distingue in “Crespone”, “Cresponetto” e “Filzetta”; altro tipo di B. è quello “Cieco”, che corrisponde al tratto dell’intestino cieco; quest’ultimo prende anche il nome di “Cappuccio”, mentre il cieco di bovino è noto come “Bondeana”, infine, il budello “Gentile” o “Scorzone” o “Culare”, che è costituito dal tratto dell’intestino retto.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments