Brut e Bon (PAT): chiamati anche Brut ma Bon e, in italiano Brutti e/ma Buoni. Sono pasticcini secchi, preparati utilizzando tecniche artigianali che si sono mantenute costanti da decine di anni, caratterizzati da una forma irregolare e da una consistenza decisamente friabile. Sono prodotti in molti comuni piemontesi e, tra i più famosi, si ricordano quelli di Borgomanero (Novara). La loro composizione varia da zona a zona ma, abitualmente sono composti da mandorle e/o nocciole, zucchero semolato, albume d’uovo e vaniglia. Si possono anche produrre pasticcini aromatizzati alla cannella e/o ricoperti di cioccolato. Questi pasticcini si differenziano dalle Ossa da Mordere per l’assenza di farina di frumento.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments