Batsuà (PAT): nome curioso di un piatto classico della cucina tradizionale piemontese. Sono piedini di maiale (o di vitello) disossati, tagliati a strisce, bolliti, impanati e serviti fritti. E’ una ricetta diffusa in varie zone del Piemonte, in particolare nelle Langhe e nell’Astigiano. Il nome è la trascrizione fonetica del francese “bas-de-soie”, che significa “calza di seta”, allusione alla delicatezza ed alla leggerezza del piatto o probabile ironia nei confronti della zampa di maiale (o di vitello). Storicamente il nome “bas de soie” veniva attribuito per scherno dai giacobini piemontesi ai nobili, che portavano appunto calze di seta. Per tradizione il consumo avveniva nella stagione invernale, quando si macellava il maiale, allevato per autoconsumo delle famiglie contadine. Un tempo era uno dei componenti del tradizionale Fritto Misto alla Piemontese.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments