Animali Autoctoni da Cortile: piccoli animali da cortile, un tempo destinati prevalentemente al consumo familiare. Le tradizionali tipologie allevate in Piemonte sono: Cappone di Monasterolo di Savigliano (PAT): pollo rigorosamente maschio castrato (affinché cresca più in fretta) allevato nella provincia di Cuneo. La razza non è ben definita perché sul posto se ne possono trovare di vari tipi (come la “Nostrana”). Cappone di Morozzo (PAT): prende il nome dal piccolo paese situato tra Cuneo e Mondovì; la razza allevata è quella “Nostrana”, le cui caratteristiche morfologiche sono il piumaggio lucente e variopinto, la testa piccola di colore giallo privo di bargigli e cresta, le zampe sottili di colore giallo arancione, la pelle di colore giallo paglierino e il peso variabile tra i 2-3 chilogrammi. Cappone di San Damiano d’Asti (PAT): per la preparazione dei capponi a San Damiano si utilizzano razze locali ed in particolare la “Bionda Piemontese”, che pare nella zona abbia una specificità tipica e prenda il nome di “Rossa di Villanova”. Cappone di Vesime (Asti) (PAT): galletto capponato a mano ed allevato in modo tradizionale. Coniglio grigio di Carmagnola (PAT): come dice il nome, questa razza ha pelliccia grigia, soffice, folta; è originata da una popolazione di conigli comuni a mantello grigio probabilmente imparentata con la razza Cincillà a taglia media. La salute molto delicata e la pelle sottilissima lo rendono molto difficile da allevare nelle comuni gabbie: l’ideale è un recinto con un pezzetto di prato e un piccolo ricovero in caso di intemperie, lontano da correnti, umidità e dal sovraffollamento degli allevamenti intensivi. L’alimentazione migliore è a base di erba e mangimi naturali; la macellazione deve avvenire quando l’animale raggiunge un peso tra i 3,5 e i 5,5 chilogrammi per i maschi e tra i 3,5 e i 4 chilogrammi per le femmine. Gallina Bianca di Saluzzo (PAT): allevata in alcune zone del Saluzzese, al confine tra le province di Cuneo e di Torino, viene anche chiamata “Bianca di Cavour”; è di taglia medio-piccola, con testa a sviluppo medio, leggermente allungata, con cresta rossa ben sviluppata ed eretta nel gallo, pendente da un lato nella gallina. Becco, tarsi e cute sono gialli e il piumaggio si presenta bianco perlaceo. Il peso oscilla tra 1,9 e 2,4 chilogrammi nei galli, tra i 1,7 chilogrammi e i 2,2 chilogrammi nelle galline. Gallina Bionda Piemontese (PAT): detta anche “Bionda di Villanova”, “Bionda di Cuneo”, “Rossa delle Crivelle” o “Nostralina”, è allevata in alcune aree di pianura della provincia di Cuneo e nella zona di Villanova, al confine tra le province di Torino e di Asti. La Bionda ha un piumaggio dorato e scamosciato, la coda alta, nera con riflessi metallici, il becco giallo e la cresta ben sviluppata, eretta, con 4-6 denti. Il peso vivo raggiunge 2,5-3 chilogrammi nei galli e 2-2,5 chilogrammi nelle galline.

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments