Amari: liquori dal gusto prevalentemente amaro, ottenuti dall’aromatizzazione dell’alcol etilico di origine agricola con sostanze aromatizzanti naturali e/o identiche alle naturali e/o preparazioni aromatizzanti naturali. Tra gli A. tradizionali piemontesi, ricordiamo i Liquori di Erbe Alpine delle Vallate Cuneesi (PAT), l’Amaro alle Erbe Alpine delle Montagne di Cesana (PAT), e l’Arquebuse (PAT). I Liquori di Erbe Alpine delle Vallate Cuneesi sono ottenuti utilizzando alcol etilico, zucchero, acqua e diverse varietà di erbe officinali. Le erbe alpine utilizzate per i diversi liquori sono principalmente: artemisie, achillea moschata, timo serpillo, menta piperita, angelica, melissa e issopo, semi di carvi, radici di genziana e di imperatoria, bacche di ginepro, fiori di genzianella e di lavanda. Più raro trovare nei liquori liquirizia, cardo santo, anice, finocchio ed iperico. L’Amaro alle Erbe Alpine delle Montagne di Cesana è prodotto in Valle di Susa (Torino). E’ un liquore dalla colorazione ambrata e dal gusto amaro ed ha un titolo alcolometrico di 33% vol. Gli ingredienti per la sua preparazione sono alcol etilico, acqua, zucchero, piante aromatiche (achillea millefoglie, angelica, assenzio comune, genziana, maggiorana, salvia sclarea, timo etc.) e spezie (chiodi di garofano, china calissaia etc.). L’Arquebuse è originario di Carmagnola (Torino). E’ un liquore dal colore giallo paglierino e dal gusto secco e presenta un titolo alcolometrico di 45% vol. Gli ingredienti per la sua preparazione sono alcol, acqua e sostanze aromatizzanti estratte da molte piante aromatiche (tanaceto, in piemontese chiamato “Erba dl’Arquibus”, artemisia mutellina, verbena, menta, salvia, valeriana, iperico, camomilla, arnica, issopo etc.).

CreativeMinds WordPress Plugin Super Tooltip Glossary

Comments

comments